la menopausa non avrà la mia pelle....né la tua!


La menopausa è una fase delicata nella vita di una donna. Apparendo in media all'età di 51 anni,
 ha effetti sia emotivi che fisici che devono essere compresi per vivere meglio la menopausa. Quest'ultimo non riguarda solo le vampate di calore, l'aumento di peso o il malumore. Infatti, come tutti variazioni ormonali che le donne sperimentano per tutta la vita, la menopausa ha anche un impatto sulla pelle. Ma in che modo la menopausa influisce sulla tua pelle? Attraverso questo articolo, ti aiutiamo a comprendere meglio i cambiamenti che stanno avvenendoent e adottare le azioni giuste per mantenere la pelle bella durante la menopausa. 

Menopausa: definizione e sintomi 

Luna menopausa corrisponde alla cessazione definitiva diun ciclo ovarico e averensi quando la riserva è esaurita ovociti presenti nelle ovaieLcorpo femminile fatto pertanto di fronte a un crollo dei livelli di estrogeni. La diagnosi di menopausa viene fatta in seguito all'assenza di mestruazioni osservate per un anno. Quando si parla di "menopausa", spesso dimentichiamo i 2 periodi di transizione che precedono l'interruzione permanente delle regole: 

il premenopausa è il periodo di disregolazione che precede la menopausa e dove ili primi sintomi (vampate di calore, acne o iperpilosita' con il risultato di diS peli grossolani soprattutto sopra il labbro e sul mento) ; 

il perimenopausa comprende il premenopausa e l'anno seguente fermare le regole. Secrezioni ormonalionales sono irregolariepoche ed evolvono in modi imprevedibili. È in questo periodo, più o meno lungo, che sono i primi ad osservare sintomi e cambiamenti di l'apparenza (pelle cadente, aumento di peso…). 


Gli effetti della menopausae sulla pelle 

L'inizio della menopausa è accompagnato da un cambiamento ormonale: la graduale diminuzione della produzione di estrogeni - estradiolo - e progesterone. Se sono soprattutto ormoni sessuali, giocano tuttavia un ruolo in pelle dentro contribuire a la sua idratazione, sua morbidezza, rigenerazione e compattezza. Lha carenza di estrogeni e nel progesterone ha quindi ripercussioni sulla salute e sulla bellezza della pelle. Questi cambiamenti sono profondi e non temporanei. Ecco perché è importante capire i cambiamenti della tua pelle per agire su di essi.  

Perdita di idratazione, dElasticità e fermezza 

Ci sono molti sintomi della pelle associati alla menopausa. Nel tempo, la struttura della pelle cambia. La perdita di idratazione, elasticità e compattezza è spesso uno dei primi cambiamenti visibili. La graduale diminuzione della sintesi di collagene ed elastina, dovuta al calo degli estrogeni, si traduce in par un tessuto dermico meno denso, rughe più profonde e la comparsa di macchie scure dovute all'invecchiamento. Il calo dell'estradiolo, un tipo di estrogeno che guida l'idratazione generale dei tessuti, porta ad un calo del contenuto di acqua del derma e di acido ialuronico. Quindi lei perde della sua capacità di trattenere l'acquaA questo arriva aggiungi una provaguarigione molto meno efficace a causa del calo di estrogeni che svolge un ruolo indiretto nel processo di guarigione e rinnovamento cellulare.  

La pelle diventa più secca 

Con la menopausa, hai capito, la pelle diventa meno flessibile, meno spessopiù squamose, ruvide e secche. Si sente stretto, prurito e reqrichiede cure speciali e specifico. Questi sintomi sono causati da un funzionamento meno efficiente degli acidi grassi. Sono infatti parte integrante delle membrane cellulari, garantendo la coesione delle cellule e la tenuta dell'epidermide. In deficit didopo 50 anni, gli acidi grassi trovano poi più difficile mantenere l'idratazione e svolgere il proprio ruolo barriera cutanea. Le donne in menopausa osservano quindi une evoluzione del loro tipo di pelle: la pelle secca diventa molto secca e la pelle oleoso diventa secco. Nota che la pelle nera è meno colpita da questot effetto perché sono più spessi, più densi e Di più resistente di pelli chiaro. Infine, a causa del graduale diminuzione delle secrezioni sebacee per atrofia del gLande sebacee e sudate, la luce si riflette meno bene, rivelando la pelle più spenta e più secca. 

Possono apparire problemi di pelle Skin 

Infine, altri problemi di pelle, causato da cambiamenti ormonalipuò essere osservato a menopausa : acne, rosacea, sfoghi... Estrogeni e progesterone regolano nelle donne la produzione androgeniSvsormoni maschili che stimolano la produzione di sebo. La diminuzione degli ormoni femminili, che cosaio stavano giocando il loro ruolo normativo, ha quindi l'effetto di favorire l'acne e la seborrea. 


care pelle preferibile 

Prendersi cura della propria pelle diventa più che essenziale. Una volta che i tuoi problemi di pelle sono stati identificati, dovrestiadottare una skincare routine mirata. 

Scegli trattamenti ricchi e idratanti 

Senza idratazione, la tua pelle non può ritrovare la sua morbidezza, luminosità e splendore! Scegli creme arricchite con acido ialuronico o anche acidi grassi essenziali (Omega 3 e 6). Oltre a consolidare la funzione barriera della tua pelle e prevenire la perdita di acqua, questi scudi svolgono un ruolo antinfiammatorio molto importante durante questo periodo della vita. Ciò contribuirà a limitare la perdita di elasticità e morbidezza e a mantenere una carnagione chiara e pura. Nostro crema intensa per il buon invecchiamento, ad esempio, è un intenso trattamento antietà che unisce i benefici della linfa di dattero a quelli dell'olio di semi di fico d'India e dell'acido ialuronico.  
Il fico d'India è il principio attivo d'elezione per la sua ricchezza di Acidi Grassi Essenziali. Diventa più che mai indispensabile utilizzare un siero la cui concentrazione di principi attivi sia sempre maggiore di una crema. Il tuo trattamento non deve essere solo idratante o antiossidante ma deve contenere principi attivi con una vocazione complementare per ottenere un effetto decuplicato dalla loro sinergia d'azione. 

Fornisci il massimo dei nutrienti alla tua pelle 

L'idratazione deve essere abbinata ad un buon apporto di nutrienti: antiossidanti, acidi grassi essenziali, vitamine, minerali e oligoelementi. vitamina E, ad esempio, preserva le cellule dall'invecchiamento precoce, stabilizza la struttura delle membrane cellulari, idrata e attiva la microcircolo cutaneo. Per questo lo integriamo sistematicamente in i nostri trattamenti antietàPensa anche a applicare regolarmente una maschera “antiossidante” e/o “idratante” per far si che la perdita di nutrienti sia compensata. 

Promuove la rigenerazione cellulare 

Dalla menopausa il processo di rinnovamento cellulare (che avviene in cicli di 21 giorni) è rallentato di circa il 40%. Pensa a esfoliare la tua pelle per potenziare l'azione della tua cura. Lo scopo dell'esfoliazione è quello di liberare la pelle da tutte le sue cellule morte, responsabili della perdita di luminosità e dell'assorbimento dei trattamenti. La scelta di un esfoliante che elimini le cellule morte e stimoli la rigenerazione cellulare è quindi saggia.  
Scegli esfolianti non abrasivi e naturali, che esfoliano e nutrono allo stesso tempo. In menopausa la pelle diventa molto sottile e la sua protezione è meno assicurata. Favorisci i trattamenti che proteggono il tuo film idrolipidico, questa prima barriera della pelle. Il succo di aloe vera è una meraviglia per questo scopo! 


Le regole giuste da seguire 

Oltre all'applicazione di sosulla tua pelle certi gesti e regole possono esserent aiutare la tua pelle durante il delicato periodo della menopausa. 

Adatta la tua dieta alla menopausa 

Aumentare sua il consumo di proteine, ad esempio, aiuta a mantenere massa muscolare e tessuto osseo, per aiutare la riparazionecellule danneggiate dai radicali liberi e assicurano la sintesi delle varie fibre che compongono la pelle, come il collagene. Idealmente, favore carni magre, pescen, uova, cereali e legumi. Inoltre, i prodotti ricchi di Omega 3 e 6 sono molto importanti per regolare l'infiammazione. Questi Omega consentono inoltre una buona ossigenazione delle cellule. Tu il troverà in grandi quantità nelcolza, noci, semi di soia e olio di lino. 

L'attività fisica è importante durante la menopausa 

Non trascurare l'attività fisica durante la menopausa. Lo sport, infatti, mostra effetti positivi sull'elasticità e Chiusomaglietta della pelle. Attiva la circolazione sanguigna, aiuta ad eliminare le tossine e libera lo stress, che è spesso responsabile di sfoghi acneici. 

Non dimenticare i capelli e le unghie! 

Anche i capelli e le unghie hanno bisogno di un apporto di oligo-elementi, acidi grassi essenziali e fibre perché la cheratina, la loro proteina di base, soffre della menopausa. Le unghie si spezzano, si indeboliscono e si rompono. I capelli, invece, sono più secchi, fragili e spenti. Lievito di birra e lla spirulina è un ottimo fortificante per capelli e unghie. Ricorda inoltre di idratare regolarmente le mani e di proteggerle dal freddo esei in contatto con lprodotti per la casa. 

Massaggia il viso per stimolare la circolazione 

A causa della maggiore scarica di adrenalina e cortisolo nel sangue durante il periodo di perimenopausa, la circolazione sanguigna è meno buona. Quindi ora è il momento di adottare i giusti gesti di massaggio per riattivare la circolazione!  
Il massaggio, se ben eseguito, stimola gli scambi cellulari e avvia la divisione cellulare. Goditi il massaggio e non esitare a renderlo un rituale serale. Opta per i sieri a base di olio vergini che facilitano il massaggio e allo stesso tempo riempiono la pelle di principi attivi.  
Abbiamo intervistato Fabienne Crocq, specialista del massaggio facciale e fondatrice del programma Yksilö "Osa il tuo benessere". Ecco i suoi consigli: 

"Inserendo il periodo di perimenopausa o menopausa, è importante mantenere il tono della pelle, per mantenere un bel viso ovale e una pelle liscia. L'l'automassaggio agisce sulla circolazione sanguigna e linfatica. Praticato regolarmente, è aumenta la luminosità dell'incarnato e leviga i tessuti. Ecco pochi passaggi da seguire per un massaggio viso piacevole ed efficace: 

  1. Usa piccoli pizzichi del backgammon su tutto il viso e il collo per attivare la circolazione sanguigna nell'epidermide. Dopo pochi minuti i tessuti vengono rivascolarizzati, l'incarnato riossigenato diventa rosa e fresco. Questi pizzichi sono l'ideale prima di un massaggio lifting.

  2. Quindi applicare un siero oleoso su tutto il viso e il collo con movimenti lenti e sostenuti verso l'alto che vanno dal mento alle tempie. Questo avrà l'effetto di sollevare e ridisegnare l'ovale del viso. Quindi pratica questo stesso gesto, partendo dagli zigomi verso le tempie per uniformare le guance.

  3. La zona del contorno occhi richiede molte attenzioni perché è 15 volte più sottile del resto del viso. È quindi importante utilizzare movimenti più morbidi e leggeri per questa zona”.

E in immagini, per permetterti di visualizzare i gesti.

 

Come sempre, se sei interessato a questo argomento e desideri avere maggiori informazioni, rimaniamo a tua disposizione.