Dormi, l'amico della pelle

Cosa c'è di meglio di una vacanza per godersi, uscire, staccare da tutto, ma anche per riposarsi? Ottimo per noi, le vacanze sono sicuramente la scusa migliore per prendersi cura di sé e trovare la durata ideale delle nostre notti, lontano dall'ufficio e dallo stress che genera. Niente più risvegli continui e buongiorno meritate notti. Al rientro, però, si tratta di mantenere quel buon sonno ritrovato e di trarne i migliori benefici per il nostro benessere personale ma anche per la nostra pelle. Infatti, studi hanno dimostrato che a dormire qualità ha un impatto importante sulla qualità della pelle. A noi la carnagione salutare e luminoso! Ecco tutto quello che c'è da sapere sul meccanismo di quest'ultimo per (finalmente) trovare notti di qualità.  

 

Come è strutturato il nostro sonno  

Se la quantità di sonno è importante, Sla qualità è altrettanto per il Bene funzionamento del nostro corpo e della nostra mente. Quando dormiamo bene, la nostra salute fisica e la nostra attività cerebrale vengono ricaricate. Ogni giorno, questo restauro è essenziale.  

Durante una singola notte, il sonno è suddiviso in 4-6 cicli che vanno da 1:30 a 2 ore ciascuno. Una cifra che ovviamente varia a seconda della persona. Di loro intervengono le fasi durante ogni ciclo. Prima di tutto, una fase lenta con rallentamento delle funzioni mentali per una media di 1,5 ore. Poi arriva un fase REM durante il quale, l'attività cerebrale è intensa anche se il dormiente gode di un sonno profondo. Dura in media 15 minuti.  

Tuttavia, il sonno più ristoratore di solito si verifica durante i primi due cicli, ovvero le prime 3 ore di sonno. Successivamente, durante la notte, il sonno diventa sempre più superficiale e il sonno REM aumenta. È durante questa fase che sogniamo, che garantisce una buona salute fisica e mentale. Sfortunatamente, la qualità del sonno si deteriora nel corso degli anni, motivo per cui non c'è niente di sbagliato nel svegliarsi una o due volte durante la notte dai quarant'anni.  

 

Che cosa sta succedendo? nella nostra pelle durante il sonno? 

Durante il giorno, ogni organo del corpo è soggetto a diversi fattori di stress. È quindi di notte che si riprendono attraverso il sonno. In questo registro, è lo stesso per l'epidermide. Quando dormiamo, gli organi, i tessuti ma anche le cellule ne approfittano per rigenerarsi e riavviare la loro produzione. È quindi una fase di riposo essenziale per la nostra pelle che raddoppia i suoi sforzi mentre Stiamo riposando.  

Si scopre che quest'ultimo agisce in modo diverso giorno e notte. Secondo il dermatologo Laurence Netter, “Agisce durante il giorno come una barriera che protegge dall'inquinamento, dal sole e dalla penetrazione di particelle. Ma di notte si rigenera perché il numero di moltiplicazioni cellulari è al massimo. Tra mezzanotte e le due del mattino in particolare la sua permeabilità è maggiore”. Questo è dû all'aumento del flusso sanguigno durante la fase REM del sonno, che non è altro che la fonte di irrigazione e riparazione della nostra pelle. quindi unLa carenza di sonno si tradurrà in perdita di idratazione, elasticità, ossigenazione e riparazione. La pelle è quindi opaca, secca, ruvida, segnata da linee sottili e Di più oleoso.  

Una notte di sonno inferiore alle 7 ore non consente al corpo di alleviare tutto lo stress della giornata. L'ormone dello stress cortisolo, responsabile della caduta di nuovo durante la notte, rimane quindi elevato nel sangue. E mentre la notte dovrebbe portare consigli, il corpo si trova invece a confrontarsi con gli effetti dello stress che modifica le difese immunitarie del corpo e della pelle. Ha troppo In grandi quantità, questo stesso ormone stimola la degradazione del collagene, la proteina responsabile dell'elasticità e della compattezza della pelle.  

Nello stress cronico, questo stesso cortisolo vede scappare la sua secrezione, generando infiammazione e causando eczema, psoriasi o acne.  

 

Cura per riprendersi dagli effetti di una brutta notte  

Di tutti questi processi spiegati, la notte è quindi il momento migliore per regalare un po' di divertimento alla pelle. Tra mezzanotte e le due del mattino, quest'ultimo entra in un sonno profondo e il processo di riparazione della pelle raggiunge il suo apice. In questa fase, la differenziazione e la riorganizzazione cellulare si intensificano, la funzione barriera della pelle viene riparata, la microcircolazione accelera e la desquamazione aumenta. Si tratta quindi di optare per la cura altamente concentrato di principi attivi antinfiammatori e restitutivi studiata per ricreare gli effetti del sonno sulla pelle e mostrare, comunque, tratti riposati al risveglio. Creme notte, maschere e sieri contenenti oli essenziali sono quindi ben accetti perché questi ultimi sono veri e propri vettori di penetrazione attiva in profondità. Si usano di notte su pelle pulita e senza trucco e verranno assorbiti dalla pelle, che risulta essere più permeabile. E per prepararsi al sonno e rilassare i muscoli facciali, il massaggio cutaneo è un ottimo alleato.  

Nel Odaïtes, il nostro siero Concentrato in principi attivi ricostituenti, fornisce un importante apporto di nutrienti. Questi stessi nutrienti verranno trasportati in profondità nel derma utilizzando il potere degli oli essenziali sopra menzionati con da un lato Rosmarino con potere antiossidante e l'altro neroli, con potere antinfiammatorio.  

 

Gli strumenti per aiutarti  

Per rendere la tua notte più bella, più morbida e soprattutto di migliore qualità, ci sono pochi tasti. Prima di tutto, devi prendere l'abitudine di eliminare tutti gli stimolanti come tè e/o caffè intorno alle 14:00, soprattutto se inizia lo stress. Inoltre, una camera da letto adeguatamente ventilata, un'illuminazione soffusa e una distanza da schermi luminosi ti aiuteranno a entrare in azione. Infine, sappi che ci sono applicazioni per aiutarti ad analizzare le tue notti come Dormire Meglio o io dormo, che registrano i diversi cicli e forniscono una storia da studiare. Alcune aziende, infatti, hanno scommesso su dispositivi connessi dedicati al sonno come Scatola Morfeo che combatte l'insonnia.