Consigli per una pelle bella per tutta l'estate

Quale momento migliore dell'estate e del suo dolce calore riflettente per prendere i raggi del sole. Stressata dai primi raggi dorati e dagli effetti dannosi del calore sulla circolazione, la pelle meritava di essere preparata a mostrare il suo volto più bello. Quindi, piuttosto che chiedergli di inchinarsi a questo dolce elianto, ecco tutte le suggerimenti a seguire per promettere al nostro organo esterno di prendere colore e rilassarsi nelle migliori condizioni.  

E contro ogni previsione, la cura della pelle e i cosmetici non sono gli unici da prendere in considerazione in questo processo. Cibo, massaggi, idratazione, scrub, tutto è lì per alleviare finalmente la pelle della sua nostalgia invernale e godere appieno di una bella carnagione dorata.  

Innanzitutto, conosci tutto per scegliere il tuo filtro solare    

La protezione solare è la base accompagnato da un cappello con una lunga visiera ! Comunque, una volta sotto il sole, protezione solare è essenziale per proteggere contro i raggi UVA e UVB, che sono molto dannosi per la nostra bella pelle e in particolare i raggi UVA che, penetrando più a fondo, accelerare ulteriormente l'invecchiamento precoce della pelle. Nostra pelle . 

Pper scegliere la tua crema solare, lui nonnon è solo l'indice di protezione che conta. Luna menzione di UV, la durata ottimale di utilizzo e il filtri utilizzati sono ugualmente importanti. 

Cominciamo con il fattore di protezione solare SPF. Questo indice, che esprime solo il livello di protezione UVB, riflette la percentuale di trasmissione della quantità di UV non filtrata. Quindi un indice SPF 25 significa che 25/100 quindi una quantità del 4% di raggi UVB rimane non filtrata. Non esiste quindi una protezione totale poiché un indice SPF 100 significa che c'è ancora l'1% di UVB non filtrato.  
Che dire della protezione UVA ora, dal momento che la lente rimane una protezione ad ampio spettro. Deve corrispondere ad almeno un terzo del valore dell'SPF. Quindi per un SPF di 30, quindi protezione UVB di 30, la protezione UVA deve essere almeno 10. 

veniamo ora a filtri solari autorizzati, loro può essere fisico o chimico e sono inseriti in un elenco positivo definito dalle autorità sanitarie composto da 25 filtri chimici e 2 filtri minerali. Una crema solare chimica contiene molecole di sintesi Oms penetrare nella tua pelle per assorbe i raggi UV al posto della pelle mentre una crema solare minerale include microparticelle minerali inertespessoOssido di zinco o biossido di titanio, di colore bianco opaco che fungerà da barriera riflettendo i raggi UV. È comune combinare diversi filtri chimici e/o minerali in una crema solare per poter coprire il più ampio spettro UV.  

Il filtro chimico ha una consistenza più fluida e non si attacca alla pelle a differenza del filtro minerale che all'applicazione lascia dei segni bianchi. Ricordatevi di applicare un filtro chimico almeno 1/2h prima dell'esposizione, questo è il tempo necessario alla sua penetrazione mentre il filtro minerale ha un effetto immediato. Entrambi i tipi di filtri possono causare reazioni allergiche. Non dobbiamo dimenticare, però, che tutti questi filtri solari finiscono nei nostri mari e oceani, il loro impatto ecologico va quindi preso in considerazione nella vostra scelta. Le molecole filtranti chimiche danneggiano le microalghe nel tessuto dei coralli, mentre le particelle filtranti minerali di dimensioni micron non influiscono sui coralli. Ma non li influenzano finché la dimensione delle microparticelle rimane dell'ordine di un micron! Tuttavia, per rimuovere le tracce e i segni bianchi di queste microparticelle e renderle trasparenti e più protettive, i laboratori utilizzano le nanotecnologie ed è qui che l'impatto sanitario ed ecologico sui nostri oceani diventerà dannoso. Infatti, in termini di salute le nanoparticelle sono controverse perché sospettate di danneggiare il DNA e di essere cancerogene, mentre in termini ecologici il loro impatto disastroso sugli oceani è stato ampiamente dimostrato.  
Dal 2013 è obbligatorio indicare l'eventuale presenza di nanoparticelle sugli imballaggi : la menzione (nano) è inoltre specificato nell'elenco INCI del prodotto in esame.  
 
Quindi hai tutte le informazioni per fare una scelta consapevole. In ogni caso, dopo i tuoi bagni di mare, ricordati di rimuovere ogni traccia di filtro minerale utilizzando il nostro olio detergente Pozione sacra o la nostra lozione detergente pura meraviglia. 

Prepara la tua pelle per un'abbronzatura al top!   

Pelle liscia ed esfoliata  

Una cattiva abbronzatura può essere riassunta in particolare da un'abbronzatura irregolare, dovuta in parte alla pelle morta accumulata sulla superficie della pelle che la soffoca, limita la penetrazione dei filtri solari e quindi la protezione della vostra pelle. È qui che entra in gioco l'esfoliante o scrub, da fare sia sul viso che sul corpo. Attenzione solo a sceglierlo in base alla parte da esfoliare. Poiché la pelle del viso è più fragile e sottile, è consigliabile optare per un esfoliante molto delicato, non abrasivo e a grana molto fine. Ricco di succo di aloe fresco vera e miele, il nostro esfoliante delicato ai polifenoli Pepita del Palmeto farà in modo che la pelle sia esfoliata e molto ben idratata. Inoltre, la sua ricchezza in polifenoli è una risorsa importante per contrastare l'ossidazione delle cellule da parte dei raggi solari. Sollevato dalla sua pelle di coccodrillo, è pronto a ricevere il sole, nel bene e soprattutto non nel male.  

Per liberare la pelle dalle sue tossine, l'argilla rimane un ottimo attivo perché ha la capacità di scambiare i suoi minerali con le tossine nella pelle. Una buona maschera all'argilla sarà benvenuta durante questa stagione calda per liberare i pori e rimineralizzare la pelle. La nostra Maschera di Luce Divina Linfa di Datteri farà il trucco perfettamente e anche un po' di più perché combatterà contro l'ossidazione delle tue cellule dai raggi del sole.   

Una dieta su misura  

Per quanto riguarda la dieta, per offrirgli quella carnagione abbronzata tanto attesa, sono popolari cibi ricchi di carotene e vitamina A! Carote, albicocche, mango o anche datteri, per citarne alcuni, saranno i benvenuti nei vostri piatti durante la preparazione e parteciperanno allo sviluppo della vostra abbronzatura.  

In questo particolare periodo di ondata di caldo, evitare l'esposizione prolungata al sole. Non possiamo sottolineare abbastanza l'importanza di bere bene, mantenere umidi gli avambracci e le gambe e, soprattutto, stare in un luogo ben ventilato e fresco durante le ore più calde.